Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione, ma non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Clicca su OK per chiudere questa informativa, oppure approfondisci cliccando su "Cookie" in fondo alla pagina.

Celiachia

La celiachia è un'intolleranza permanente al glutine, una proteina contenuta in alcuni cereali come frumento, orzo, segale, farro, kamut, avena, spelta, triticale. L'ingestione di tali alimenti (anche se il glutine vi è presente in minime quantità) determina, nelle persone geneticamente predisposte, un'azione tossica a livello intestinale alterando profondamente la struttura e la funzionalità delle cellule intestinali. I villi intestinali si infiammano e scompaiono determinando un cattivo assorbimento degli alimenti. Nei bambini i primi sintomi si possono manifestare dopo pochi mesi dallo svezzamento che coincide approssimativamente con la fine del primo anno di vita. I sintomi caratteristici sono diarrea con feci abbondanti e scariche frequenti, spesso associate a dolori addominali e vomito. Vi può essere un arresto della crescita o perdita di peso. Il bambino in genere è pallido, magro ma con un addome pronunciato e sporgente.
Negli adolescenti e negli adulti i sintomi tendono ad essere sfumati, spesso senza diarrea e con il coinvolgimento di organi diversi dall'intestino; in questi casi è ancora più difficile riconoscere la malattia e ciò può ritardare ulteriormente la diagnosi. I segni ed i sintomi più frequenti sono: l'anemia, la comparsa ed il persistere di ulcere in bocca (afte), la stanchezza persistente, gonfiori alle gambe ed alle palpebre, piccoli sanguinamenti cutanei, anomalie dello smalto dei denti o malattie della pelle come dermatite erpetiforme. Meno frequenti ma sempre da considerare con attenzione sono la spiccata fragilità delle unghie, un'anomala caduta dei capelli, epilessia o dolore osseo con deficit di calcio e vitamina D.
L'unico percorso diagnostico da seguire consiste in:
- un prelievo di sangue per determinare la presenza di specifici anticorpi;
- una biopsia intestinale per valutare lo stato della mucosa e comprendere la gravità della patologia.

 

Una dieta priva di glutine resta al momento l'unica terapia possibile per la celiachia. Questa non è facile da realizzare in quanto i cereali da escludere si trovano in moltissimi prodotti alimentari ed il rischio di contaminazione accidentale è spesso presente nei processi di lavorazione dell'industria alimentare. L'Associazione Italiana Celiachia (AIC) per rimuovere gli ostacoli quotidiani che il celiaco incontra ha registrato il Marchio Spiga Sbarrata. Questo apposto sui prodotti autorizzati aiuta ad evidenziare al consumatore celiaco l’idoneità del prodotto rispetto alle sue esigenze alimentari, il contenuto di glutine deve essere inferiore ai 20 ppm secondo quanto indicato dalla AIC e dal Ministero della Salute. Con questo Progetto, AIC porta sul mercato un simbolo riconosciuto universalmente, più facile da individuare e tranquillizzante, perché il celiaco è consapevole che la Spiga è sinonimo di verifica, controllo, certificazione.

Nella nostra farmacia si può trovare un vasto assortimento di prodotti senza glutine secchi, freschi (su ordinazione) e surgelati.

 

RICETTE GOLOSE SENZA UOVA, GLUTINE, LATTE E LIEVITO tratto da Celiachia, Intolleranze, Allergie Alimentari. di Teresa Tranfaglia

PIZZA DI MIGLIO CON SESAMO

Per 4 persone

2-3 tazze di miglio cotto, 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva, 2 cucchiai di semi di sesamo (facoltativo)

Ungete una teglia con l'olio, versate il miglio a cui avete aggiunto i semi.

Infornare per circa 1 ora a 180-200 C° o cuocere sul gas, avendo l'accortezza di rigirare ogni tanto. La pizza può essere variata aggiungendo ortaggi.

 

PAELLA VEGETARIANA

Per 4 persone

200 g di riso integrale, 180g di fagiolini, 180 g di piselli, 180 g di carote, 300 g di pomodori, 200 g di funghi, 4 cipollotti, 1 peperone rosso e 1 verde, 80 g di olive nere, 1 limone, 1 spicchio d'aglio, 4 cucchiai di olio d'oliva, 1 ciuffo di prezzemolo, zafferano sale

Scottate i pomodori, pelateli e tagliateli a pezzetti; affettate i cipollotti, tagliate a cubetti le carote, spezzate i fagiolini, tagliare i peperoni a strisce, lavare ed affettare i funghi, tritare il prezzemolo e snocciolare le olive. rosolare tutte le verdure in una padella con l'olio, poi aggiungere il riso e il pomodoro. Aggiungere mezzo litro d'acqua bollente e salata con sciolto lo zafferano e cuocere per 15-20 minuti. Aggiungere le olive e i funghi.Cuocere per 10 minuti, finchè il riso ha assorbito tutto il liquido. Servire cospargendo con olio crudo e prezzemolo e decorare con spicchi di limone.

 

PASSATO DI GRANO SARACENO E ORTICHE

Per 4 persone

mezza tazza di grano saraceno in chicchi, 3 manciate di ortiche, 1 carota, a cucchiaio di olio extravergine d'oliva, sale, zenzero

Fate abbrustolire il grano per 5 minuti in padella. In un'altra padella saltare l'ortica e la carota lavate e tagliate. Aggiungere due dita d'acqua e lasciare stufare per 10 minuti. Versare sei tazze d'acqua e aggiungere il grano. Lasciare cuocere per mezz'ora a fiamma bassa. Passare tutto con il passaverdura e grattuggiare sopra dello zenzero, unire l'olio, il sale e servire.

I NOSTRI EVENTI

December 2017
M T W T F S S
27 28 29 30 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

SEGUICI